Volt egyszer, un bar carinissimo

volt2

Volt egyszer è una caffetteria molto carina e il suo nome significa in italiano “C’era una volta”. Si chiama così per ricordare quando un tempo le persone andavano al bar dopo il lavoro per rilassarsi.

volt3

Il locale si trova nel centro della via principale di Debrecen, via Piac. Si sta molto bene, l’atmosfera è tranquilla, c’è sempre tanta musica rilassante ed i camerieri sono molto carini. Non possiamo comprare alcol, ma ci sono tanti tipi di caffè, cocktail speciali e molto altro ancora! Si possono anche prendere delle bibite da portare via.

volt4

Volt egyszer è frequentato da persone di tutte le età, dai 15 anni in su, a volte anche da anziani ed è sempre molto affollato: spesso, infatti, non ci sono posti liberi, però i camerieri provano sempre a risolvere il problema velocemente.
All’interno si vende anche il merchandising ufficiale del bar, noi per esempio, abbiamo comprato qualche prodotto e ne siamo contenti.
C’è anche una raccolta punti: ogni volta che si beve o si mangia qualcosa è possibile raccoglie un timbro; arrivati al 10mo è possibile ricevere un caffè o una bibita gratis.

volt5

Volt egyzer è la nostra caffetteria preferita, la consigliamo a tutti!

Laca Balogh e Dani Deák

Annunci

Cosa ne pensano gli studenti del liceo Csokonai di Debrecen chiama Italia

Qualche giorno fa sono stato ospite del Liceo Csokonai per parlare di Debrecen chiama Italia, questa magnifica avventura sotto forma di blog che leggete sempre con tanto affetto. Lanciato ormai da circa 10 mesi, il blog è cresciuto grazie ai contributi dei tanti che sporadicamente hanno dedicato un po’ di tempo nella scrittura in italiano. La sfida è quella di raccontare Debrecen agli italiani, presentare questa magnifica città e tutto ciò che ha da offrire, essere un punto di riferimento per chi vuole conoscerla, approfondirla e scoprirla. Sarebbe bello poterlo fare coinvolgendo maggiormente gli studenti liceali e universitari di italiano in città, consolidare uno staff ed avere una programmazione continuativa .

L’incontro è stato interessante perché i ragazzi della sezione bilingue, oltre che osservare da vicino il funzionamento del blog, hanno gentilmente fornito alcuni opinioni ed osservazioni raccolte in un questionario in modo da riflettere su eventuali miglioramenti da apportare al progetto.
I questionari diffusi sono stati, in accordo con i docenti, un totale di 20. Abbiamo puntato su un numero limitato di classi in modo da poter sperimentare questa iniziativa con la dovuta attenzione. Tuttavia resta la possibilità di estendere il numero dei partecipanti qualora il progetto vada a buon fine.
 Piccoli numeri, ma significativi per poter sviluppare Debrecen chiama Italia nel migliore dei modi.

Vediamo insieme i dati raccolti e cerchiamo di tracciare un’analisi utile per noi e tutti gli amanti della lingua italiana in città.

1) Secondo te Debrecen chiama Italia è utile?
Schermata 2016-02-29 alle 12.44.15.png
 

2) Secondo te quali sono le cose più interessanti che ci sono a Debrecen?Schermata 2016-02-29 alle 12.55.41.png

3) Cosa può attirare un italiano a Debrecen?


Schermata 2016-02-29 alle 12.44.47.png

4) Di quali temi ti piacerebbe leggere su Debrecen chiama Italia?

Schermata 2016-02-29 alle 12.45.07.png

5) Secondo te, un italiano quali argomenti leggerebbe su Debrecen chiama Italia?

Schermata 2016-02-29 alle 12.45.16.png

Seguono tre quesiti a risposta aperta:

6) Ci sono altri temi dei quali ti piacerebbe scrivere/leggere?

– Forse la letteratura ungherese, l’arte
;
– Secondo me no
;
– Niente (x3)
;
– Il sistema scolastico (x2) e di come passare il tempo libero a Debrecen (x2)
;
– Contrasti tra la vita italiana e ungherese
;
– Leggere del tempo libero degli studenti
 ;
– Lo sport (x 3), il calcio in particolare
;
– I locali più visitati
;
– I film e le serie
;
– Fare shopping, divertimento, ricette ungheresi
;
– Eventi promossi da italiani a Debrecen
;
– Raccogliere le esperienze degli ungheresi che hanno lavorato in Italia
;
– Musica
;
– Trasporto
;
– Festiva, amicizie tra italiani e ungheresi
;
– Come trascorrono il tempo libero gli ungheresi
.

7) Che cosa non ti piace di Debrecen chiama Italia?

– Mi piace tutto, si parla di quello che interessa agli italiani
 (x 11);
–  Senza risposta (x 7)
;
– Niente, perché non conosco ancora il blog
;
– Secondo me va bene così
.

8) Secondo te come si potrebbero sviluppare altre attività con Debrecen chiama Italia?


– Non ci sono altre cose da sviluppare (x 13)
;
– Fornire un servizio che dia un alloggio gratis agli italiani appena arrivati a Debrecen (x 2)
;
– I visitatori potrebbero condividere le proprie opinioni e fare commenti
;
– Attraverso il sito si potrebbero organizzare piccole gare tra studenti sulla cultura italiana e/ o ungherese
;
– Segnalare le feste (x 2)
;
– Fare del sito un occasione di lavoro
;
– Nessuna, è già molto utile così
.

Un quadro molto interessante ed incoraggiante

Come è possibile osservare, l’esistenza di questo blog è ritenuta molto utile ed i feedback generali sono ampiamente positivi. Emerge un grande interesse per lo sport in conformità con la cultura ungherese che, anche a scuola, incoraggia l’attività fisica soprattutto a livello agonistico. Non è una sorpresa che gli studenti sentano questa tematica particolarmente vicina. Molto bene anche il trend sui locali della città (bar, pub e discoteche): Debrecen è una città che cresce rapidamente e vede l’affermarsi di luoghi di svago sempre più moderni e di respiro europeo.

I ragazzi del Liceo Csokonai ripongono una fiducia molto alta nella cultura locale e del suo potenziale, sicuri che questa possa essere fonte di attrattiva per un italiano.  Altrettanto elevato è il prestigio dell’Università che gode di un’ampia considerazione non solo da parte degli studenti internazionali a quanto pare, ma anche tra i giovani liceali. Curiosamente la cultura locale, secondo gli studenti del Csokonai, può essere molto apprezzata dagli italiani, più della stessa Università che comunque gode sempre di un’indice di gradimento elevatissimo. Interessanti, sebbene i margini d’interesse siano decisamente meno rilevanti, l’importanza che le offerte di lavoro e del volontariato potrebbero giocare nell’attirare italiani in città.

Le tematiche più attraenti risultano essere la cultura italiana e ungherese (presumibilmente le somiglianze e i contrasti tra gli idiomi) e le opportunità di lavoro con la lingua italiana: è evidente che gli studenti del Csokonai ripongono una certa fiducia nel proprio percorso di studio e sulla possibilità di utilizzare la lingua italiana in ambito professionale. Da tenere in seria considerazione è una tematica come il tempo libero, di per sé molto variegata, di primissimo interesse per i giovani del Csokonai, sempre alla ricerca di cose nuove da provare e sperimentare.

In maniera sorprendente, la vita quotidiana prevale decisamente sulla cultura  nazionale: gli studenti del Csokonai ritengono che gli eventi giornalieri a Debrecen siano di gran lunga più interessanti delle tematiche culturali, una vera sorpresa per una città di 200 mila abitanti!

Anche le domande a risposta aperta confermano quanto ribadito: Debrecen chiama Italia è un sito attraente, non ha molte cose da migliorare dal punto dei vista dei contenuti, probabilmente gli studenti lo vorrebbero ancora più interattivo, addirittura una fonte di contatto privilegiato con gli italiani (servizio per accoglierli gratuitamente quando sono in viaggio), che non trascuri il mondo dello sport e quello della scuola, entrambi parte integrante della vita quotidiana di tantissimi giovani ungheresi.

Federico Preziosi

Debrecen Chiama Italia sta per cominciare!

Salve a tutti!

Siete sulle pagine di Debrecen Chiama Italia, il blog scritto in italiano dedicato alla città di Debrecen e a tutti gli ungheresi che amano la cultura italiana e gli italiani affascinati da quella ungherese. Siamo in fase di costruzione e c’è tanto d fare perché intendiamo costituire un gruppo operativo solido alla scopo di contribuire alla diffusione della cultura ungherese e italiana nella città di Debrecen.

Questo blog non parlerà delle solite cose, come ad esempio la grammatica italiana, la pronuncia, la vita in Italia o cose simili, ma vedrà protagonisti tutti gli amanti della lingua italiana che intenderanno utilizzarla in maniera viva. Come? Semplicissimo! Parlando della propria città e di quello che accade qui a Debrecen! In questa iniziativa cercheremo di coinvolgere gli studenti dei licei cittadini che intendono migliorare le proprie competenze linguistiche grazie alla scrittura, l’Università e il suo attivissimo dipartimento di italianistica, e infine tutti gli ungheresi che vivono a Debrecen o nei dintorni e che hanno un grande amore per l’Italia. Crediamo fortemente che parlare di noi sia importante e che la lingua italiana possa offrire molto in termini culturali, sociali e umani.

Nei prossimi giorni saremo molto impegnati, ma se desiderate collaborare a questo progetto e assicurarvi una bellissima esperienza, potete scrivere un’email a questo indirizzo:

f.preziosi[at]gmail.com

Unitevi a noi, siamo certi che questa iniziativa darà grandi soddisfazioni agli italiani che intendono conoscere la città di Debrecen, i suoi costumi e la sua cultura in generale, ma soprattutto sarà utile a voi ungheresi che avrete la possibilità di migliorare il vostro italiano scrivendo qui.

Federico Preziosi, Debrecen Chiama Italia